Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fiorentina, Italiano è colpevole o vittima?

Quello che sta accadendo a Firenze è solo colpa del mister o c'è dell'altro?

Quando nel calcio le cose vanno male c’è sempre un concorso di responsabilità ma alla fine, lo insegna la storia, paga sempre uno: l’allenatore. La Fiorentina sta vivendo il momento peggiore della sua stagione con 4 sconfitte e un pareggio nelle ultime 5 partite, ultima quella di ieri sera al Via del Mare con un clamoroso 3-2 in rimonta. Vincenzo Italiano è finito sotto l’occhio del ciclone e buona parte della tifoseria vorrebbe il suo esonero o addirittura le dimissioni, ma quante responsabilità ha effettivamente l’ex Spezia? Cerchiamo di capirlo.

La partita di ieri: Il 3-2 di Lecce segna il punto più basso della gestione Italiano in questi due anni e mezzo di permanenza. La Fiorentina è scesa in campo con un pessimo atteggiamento, incapace di proporre gioco e creare pericoli agli avversari, e solo la fortuna e gli interventi di Terracciano hanno impedito un passivo più pesante. Nella ripresa, però, la Fiorentina è scesa in campo con tutto un altro atteggiamento, e il mister ha avuto il grande coraggio di prendere decisioni forti e vincenti: dentro Belotti, dunque senza paura con ben 3 punte in campo, e fuori il totem Bonaventura, indisponente. L’esperienza del “Gallo” e la vivacità di Mandragora hanno permesso ai viola di pareggiare prima e di andare in vantaggio poi, rivelando azzeccate le scelte del tecnico. Poi è successo l’inspiegabile, un ribaltamento di fronte che ha tagliato gambe e speranze caratterizzato da errori di marca fantozziana di diversi singoli. Italiano può qualcosa sul regalo di Nzola a Piccoli e sulla mancata marcatura su Dorgu? Viene da chiederselo.

Il momento generale: Inciso doveroso, nessuno vuole scagionare Italiano dalle sue responsabilità perché come tutti ne ha, vedi la scelta di tenere in campo Nzola e di sostituire un Beltrán in grande spolvero, ma bisogna capire la percentuale delle colpe. Prima del suo arrivo la Fiorentina arrancava nei bassi fondi della classifica, ma da quando Italiano ha preso le redini della squadra sono arrivate due qualificazioni europee, due finali e una qualificazione alla Supercoppa, che non sono trofei ma grandi risultati. Cosa si può chiedere di più? La Fiorentina è stata quarta in classifica per larghi tratti della stagione pur avendo attaccanti che non segnano con continuità ed esterni che non fanno la differenza – Nico escluso, ma comunque infortunato. Arrivare in Champions sarebbe un’impresa, qualificarsi in Europa un obiettivo tangibile per il quale, però, la società non sembra essersi mossa al meglio in sede di mercato. Quel “apposto così” del tecnico in conferenza stampa mostra tanta delusione per le scelte di Pradè e Barone.

Il pubblico viola rumoreggia, giustamente, per una situazione da migliorare immediatamente, ma cambiare tecnico è la soluzione giusta? Italiano è il colpevole di quello che sta accadendo alla Fiorentina, o è vittima di una situazione di cui non può avere controllo?

Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il centrocampista sta vivendo il suo peggior momento nel corso dei 4 anni in viola,...
Lunedì si gioca una partita fondamentale in chiave Europa, e oggi ci sono i sorteggi...
Italiano dovrebbe seriamente valutare la possibilità di cambiare assetto tattico...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...