Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fiorentina, ecco i nomi per il post Italiano

La ricerca del nuovo tecnico diventa sempre più importante in casa viola

Alberto Aquilani, ex tecnico della Fiorentina

La Fiorentina e Vincenzo Italiano si separeranno a fine stagione, non ci sono comunicazioni ma l’addio è praticamente certo. Il club viola, capitanato da Daniele Pradè, sta sondando diversi profili per succedere al tecnico di Karlsruhe, non certo un lavoro facile visto il lavoro svolto in questi 3 anni. L’obiettivo della Fiorentina è quello di prendere un allenatore in linea con il modo di intendere il calcio dell’ex Spezia e non di fare una rivoluzione. Se il Corriere dello Sport valuta la suggestione De Rossi, La Gazzetta dello Sport, invece, propone 4 profili interessanti.

Il ritorno di Gilardino: Il primo nome vagliato dalla rosea è quello di Alberto Gilardino, che più addetti ai lavori hanno accostato alla Viola negli ultimi giorni. Per Gila si tratterebbe di un ritorno a Firenze, dove ha giocato con grandi risultati dal 2008 al 2012 e per una piccola parentesi nel 2015, diventando un vero e proprio idolo della curva. Quest’anno, alla prima esperienza in Serie A col Genoa – dopo aver ottenuto la promozione –, sta facendo molto bene, proponendo un calcio efficace basato sulla difesa a 3 e sulle sortite offensive dell’ex obiettivo di mercato viola Gudmundsson. Il ritorno a casa sarebbe suggestivo, ma il Genoa non vuole certo farselo scappare.

Palladino, il nuovo che avanza: Il secondo nome fatto dalla Gazzetta è quello di Raffaele Palladino, uno dei giovani emergenti del calcio italiano. Artefice della salvezza dello scorso anno e dell’ottimo campionato di quest’anno, Palladino è un tecnico giovane e che ha già dimostrato di sapersi adattare ai suoi uomini passando dalla difesa a 3 “gasperiniana” al 4-2-3-1 di quest’anno. Proprio il modulo che usa spesso Italiano, parlando di continuità progettuale.

Aquilani, dalla Primavera alla prima squadra: Se si può parlare di ritorno a casa per Gilardino, vale lo stesso per Alberto Aquilani, se non di più. Da giocatore ha vestito la maglia numero 10 viola per tre stagioni, ma è da allenatore della Primavera che ha dato il meglio di sé vincendo 3 Coppe Italia e due supercoppe di categoria. Un pupillo di Commisso e Barone. Se Italiano avesse lasciato la Fiorentina al termine della scorsa stagione, sarebbe già seduto sulla panchina viola. Adesso sta allenando il Pisa in Serie B, con cui è a ridosso della zona play-off.

Un toscano per la Fiorentina: Francesco Farioli è di Barga, borgo della Valle del Serchio in provincia di Lucca, ma soprattutto è un talento della panchina. Collaboratore tecnico di De Zerbi al Benevento e al Sassuolo, dopo qualche esperienza in Turchia è diventato tecnico del Nizza, con cui sta facendo faville in Ligue 1. Allenatore moderno, bravo nell’attaccare alto, utilizza prevalentemente il 4-3-3.

Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lo stilista era un grande tifoso della Fiorentina...
Cristiano Biraghi, capitano della Fiorentina
Le parole del giornalista sportivo, grande tifoso della Viola...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie