Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Gasperini: “Fiorentina squadra di valore, Italiano sa cosa fare”

Le parole del tecnico della Dea alla vigilia del match di Coppa Italia

Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta

Domani sera al Franchi va in scena Fiorentina-Atalanta, semifinale d’andata di Coppa Italia, e Gian Piero Gasperini ha presentato la sfida lato nerazzurri. Il tecnico atalantino, che ricordiamo non siederà in panchina né domani sera né mercoledì 24 aprile per squalifica, ha voluto dare le sue impressioni sul match e sui padroni di casa della Viola, parlando anche delle assenze.

Gasperini sulla partita di domani

Assomiglia ai turni delle coppe europee. Si mettono le basi per il ritorno, è la prima parte e ha un’importanza notevole di suo. Dovremo fare un’ottima prestazione. Sono due squadre che si conoscono bene e hanno caratteristiche ben precise. Siamo in un buon momento ma dovremo stare attenti: la Fiorentina è una squadra di valore, servono concentrazione e fiducia al meglio delle proprie possibilità. Italiano ha le idee molto chiare e la rosa ampia come la nostra. In campionato all’andata era stata una bella partita in cui avevamo creato parecchio, perdendo su una palla rimessa da noi dentro l’area, chiamiamolo un infortunio. Coi viola e con la Lazio avevamo lasciato punti sul campo in due scontri diretti“.

La chiave del match

Per come la penso io, se fai un gol in più vinci. L’obiettivo rimane quello, segnare tanto ti dà una spinta e a Napoli siamo anche andati oltre un pareggio che alla vigilia pareva già un gran risultato. In attacco abbiamo tutti i giocatori che stanno facendo bene, Mirančuk, Scamacca, Lookman e speriamo anche Touré, che in Nazionale è reduce da due go in due partite. Di qui a fine stagione dovremo conservare una buona solidità, di cui Hien è un esempio essendo arrivato a gennaio a colmare le carenze numeriche della difesa, e la prolificità in avanti: in campionato quest’ultima è decisiva per raggiungere una classifica alta, dagli attaccanti mi aspetto molto per scalarla”.

Le assenze di Scalvini e De Keteleare

De Keteleare domani non c’è, vediamo la prossima. Il turnover è dovuto alle tante partite messe in fila dal calendario. È indispensabile che tutti rispondano bene, s’è creata una chimica positiva. Mantenere certi livelli anche sul piano fisico è determinante. Non ci sono stelle indispensabili, abbiamo tanti giocatori che sono utili alla causa. Per Scalvini pensavo peggio, ci vorrà qualche settimana“.

La conferenza stampa integrale la trovate qui

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le dichiarazioni del tecnico genoano, nonché ex attaccante della Viola...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie