Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Italiano: “È importante il futuro della Fiorentina, non il mio”

Le parole del tecnico viola al termine dell'incontro contro i rossoneri

Vincenzo Italiano, tecnico della Fiorentina

Vincenzo Italiano ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Fiorentina-Milan, partita che i viola hanno perso per 2-1 al Franchi. Il tecnico gigliato ha dato le sue impressioni sulla partita appena conclusasi, ma non solo.

Il problema della finalizzazione

Noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare. In primis dovevamo limitare loro, che sono in un momento di grande forma, cercando di andare uomo su uomo. Alla fine 3/4 dei nostri ragazzi erano stremati, sono stati fantastici. Il loro portiere ha fatto grandi parate, ma noi in un buon momento non possiamo concedere un gol come il secondo. Per me abbiamo fatto il massimo e onorato il nostro direttore. I ragazzi hanno messo anima e cuore, ho fatto loro i complimenti. Testa a mercoledì“.

Cosa manca per poter fare di più

Belotti nel primo tempo può fare gol, e Maignan ha fatto tanti parate. Alle volte succede che sei concreto e a volte no, fa parte delle partite di calcio. Abbiamo giocato contro una squadra troppo in salute, ma ce la siamo giocata alla pari senza tirarci indietro“.

Le priorità da qui fino a fine stagione

Abbiamo capito che abbiamo delle mancanze, e in queste 13 partite, speriamo siano di più, dobbiamo cercare di sopperirle. Secondo me in certi momenti non riusciamo ad essere bravi e risolutivi, e continua a venire fuori questo problema. Per quanto concerne la profondità della rosa, giocando ogni 3 giorni dobbiamo mandare in campo quelli che stanno meglio: il nostro giocatore migliore era talmente stanco da fare solo la rifinitura. Purtroppo non riusciamo ancora a migliorare sotto certi punti di vista, ma ci stiamo lavorando. Aver giocato così contro il Milan mi fa ben sperare per il resto della stagione“.

Il possibile futuro lontano da Firenze

La concentrazione resta nelle partite rimanenti, dobbiamo arrivare in fondo a tutto. Questi discorsi ora non vanno bene, tolgono attenzione a quello che dobbiamo fare. Dobbiamo pensare al campo, ora sono arrabbiato e rammaricato per la sconfitta. È importante il futuro della Fiorentina, non il mio o dei calciatori. Dobbiamo onorare Joe Barone, e dobbiamo mettere tutto il suo attaccamento nelle prossime sfide. Ci concentreremo per questi ultimi due mesi”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Francesco Flachi, ex giocatore della Fiorentina.

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Francesco...

Club Bruges, prossimi avversari della Fiorentina
Gli avversari della Fiorentina continuano il loro buon momento di forma...
Nicolás Burdisso, direttore sportivo della Fiorentina
Le ultime notizie confermano la separazione dal dirigente argentino...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie