Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fiorentina-Milan 1-2, le pagelle viola: non basta Duncan

Il Milan vince 2-1 a Firenze. Accade tutto in 6 minuti.

Alfred Duncan, centrocampista della Fiorentina

Fiorentina-Milan, big match della 30a giornata di campionato, finisce con la vittoria per 2-1 dei rossoneri. La Viola era riuscita a pareggiare il vantaggio iniziale di Loftus-Cheek grazie ad un bel gol di Duncan, ma Leão chiude i conti con una bellissima serpentina. Una Fiorentina troppo attendista per buona parte del match, e che ha iniziato a spingere davvero quando ormai era troppo tardi. La squadra di Italiano è momentaneamente decima in classifica, a 3 lunghezze dalla Lazio settima ma con una gara in meno.

Terracciano 6,5: È vero, si fa saltare da Leão sul gol del 2-1 – è bravura del portoghese -, ma nel complesso è sempre attento ed evita un passivo più pesante. Una delle poche certezze viola.

Dodô 6: Partita tutto sommato buona del terzino brasiliano, alla prima da titolare dopo tantissimo tempo e con un avversario come Leão davanti a sé. Non ha colpe sui gol subiti. Buona sgambata in vista dei prossimi impegni. (69′ Kayode 6: Entra e prova subito a dare una scossa alla squadra con la sua vivacità e freschezza. Punto di riferimento, nonostante la giovane età) 

Milenković 5: Responsabile di entrambi i gol del Milan, il centralone serbo ha abituato certamente meglio i tifosi della Fiorentina. E dire che era stato uno dei più positivi durante il primo tempo.

Martínez Quarta 5: Condizionato dal giallo nel primo tempo, anche lui soffre le sortite offensive degli avversari lasciando loro troppo spazio. (88′ Barák sv).

Biraghi 5: Ammonito dopo pochi minuti, soffre tantissimo le iniziative di Chukwueze. Male anche nel battere i piazzati. Lecito aspettarsi di più dal capitano.

Duncan 6,5: Migliore in campo. Nel primo tempo soffre la fisicità del centrocampo milanista, ma nella ripresa sale in cattedra mettendo in moto i suoi 7 polmoni. Segna davvero un bel gol, purtroppo illusorio.

Mandragora 6: Partita di sostanza del centrocampista campano, ormai un titolare. Impegna Maignan agli straordinari.

Ikoné 6: Buona partita del francese, che prova più volte ad impensierire l’amico Maignan. Non giocava da tanto, ma ha dato delle risposte. (88′ Sottil sv).

Beltrán 6: Non si vede tanto, fa una partita perlopiù difensiva. Tuttavia si rende protagonista con un assist delizioso, col tacco, per il gol del momentaneo pareggio di Duncan. Esce dal campo applauditissimo dal Franchi e solo per stanchezza, non certo per scelta tecnica.(79′ Nzola sv).

Kouamé 5,5: Como Dodô, anche l’esterno ivoriano era al rientro in campo dopo tanto tempo. Ci mette tanto impegno come al solito, ma è molto impreciso negli ultimi metri di campo. (69′ González 5,5: Entra in campo per cambiare la partita, ma si vede che accusa molto la stanchezza degli impegni internazionali. Non riesce a incidere.).

Belotti 5,5: Si impegna davvero tanto, e alle volte Maignan è costretto a superarsi, ma da uno come lui ci si aspetta di più in area di rigore. Nel primo tempo spreca malamente due occasioni d’oro.

Italiano 5,5: Forse pensava già alla Coppa Italia, ma non riesce a dare alla squadra la giusta motivazione per affrontare la partita. I cambi non incidono e dietro la squadra subisce troppo: il secondo gol subito è imperdonabile.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'incornata dell'ivoriano regala il ritorno ai 3 punti dopo quasi 2 mesi...
La Fiorentina pareggia i conti con Ikoné, ma la vittoria latita da troppo tempo...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie