Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Trevisani: “Italiano è un allenatore stratosferico”

Le parole del noto commentatore sportivo

Riccardo Trevisani, giornalista e opinionista sportivo

Durante l’ultima puntata di “Fontana di Trevi”, format di Cronache di Spogliatoio, c’è stato un confronto tra Fernando Siani e Riccardo Trevisani sulla figura di Vincenzo Italiano. Entrambi si sono detti grandi estimatori del tecnico della Fiorentina, ma se il primo ha qualche riserva sul suo conto, Trevisani è invece sicurissimo del suo valore.

L’analisi di Siani: “Italiano non mi sta piacendo in alcune sue scelte. Contro la Roma è riuscito a incartare totalmente gli avversari, però poi fa un errore di dettagli, un qualcosa che fa rima con sfortuna, perché al 91esimo Italiano cambia 3 giocatori. C’erano 4 minuti di recupero, lui fa 3 sostituzioni e il gol della Roma arriva a ‘94.30, esattamente nei 30 secondi in più concessi per i cambi. E poi, perché sostituire 3 giocatori obbligando la squadra a rivedere i suoi equilibri a così poco dalla fine? È una situazione di confusione che non fa bene a nessuno, e la Fiorentina perde ancora una volta dei punti importantissimi. A Lecce perde addirittura una partita che era già vinta, prendendo altri due gol nel recupero in una situazione di confusione che evidentemente l’allenatore non riesce più a gestire“.

La mancanza di scelte decise: “E poi, c’è bisogno di una formazione titolare che abbia un minimo di affinità! Questi continui cambi, il non scegliere mai una punta titolare per mezza stagione, il cambiare costantemente i rigoristi, per quanto sia una situazione paranormale, non aiuta. Biraghi è un giocatore che si prende la responsabilità ma non è il suo perché ha la percentuale peggiore della storia della Serie A. Non prendere mai posizione e sbagliare sempre la scelta nei dettagli mi fa riflettere sulla Fiorentina e su Italiano. Resto un suo fan, ma forse non è ancora pronto per grandi piazze“.

La risposta di Trevisani: “Hai ragione sul fatto che i dettagli facciano la differenza, io non avrei fatto il triplo cambio al 90esimo. Non mi piacciono le 141 formazioni diverse e nemmeno la scelta sull’attaccante, ma sono critiche che gli abbiamo sempre fatto. Ci sono cose che non mi sono piaciute in senso assoluto. Dopodoché vedo una squadra che gioca un calcio piacevole pur non avendo interpreti indimenticabili: l’unico giocatore eccezionale è Nico González. Sono tre anni che Italiano arriva a fare la semifinale di Coppa Italia, e lo scorso anno ha raggiunto la finale. Al primo anno nelle coppe europee arriva in finale. Contro la Roma è stato a 4 secondi dall’essere a due punti di distanza da essa“.

Il giudizio di Trevisani su Italiano: “Italiano è un allenatore stratosferico. Ha preso lo Spezia e l’ha salvato, senza rischiare l’esonero come Motta. È arrivato alla Fiorentina, squadra che veniva da due 17esimi posti salvandosi in maniera ignobile nelle ultime giornate, e a momenti arriva quarto se non gli tolgono Vlahović a gennaio. La Fiorentina con Italiano è sempre a sinistra in classifica, senza è sempre a destra. È in lotta in campionato, nelle coppe nel doppio confronto ha perso solo per un autogol di Venuti. Per me si cerca il pelo nell’uovo quando si critica Italiano, ci si chiede il perché non alleni già il Real Madrid“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lo stilista era un grande tifoso della Fiorentina...
Cristiano Biraghi, capitano della Fiorentina
Le parole del giornalista sportivo, grande tifoso della Viola...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie