Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Terim: “Italiano è il mio erede”

Per l'ex tecnico turco la Fiorentina può arrivare in Champions League

Nel solco dei doppi ex di Milan e Fiorentina non si può non citare Fatih Terim. “L’imperatore” ha allenato le due compagni tra il 2000 e il 2001 non riuscendo però a replicare i successi ottenuti in patria che lo hanno reso, a conti fatti, il tecnico più vincente della storia del calcio turco. Terim ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport proprio in occasione di Milan-Fiorentina, di cui vi lasciamo gli estratti concernenti il mondo viola.

Il pensiero sui viola: “Sono una bella squadra, e ogni anno dovrebbero puntare a qualificarsi in Champions League, quindi devono avere traguardi ambiziosi. Stasera si presenteranno contro il Milan da quinti in classifica. Li seguo sempre dalla tv, e il colpo d’occhio dello stadio pieno è bellissimo: meritano di tornare in alto. L’ultima volta che li ho visti dal vivo è stato contro il Başakşehir, non gli ho portato molta fortuna“.

Le qualità di Italiano: “Mi piace tantissimo. Apprezzo il suo modo di giocare prettamente offensivo, l’idea di pressing e del possesso palla per controllare il gioco. Può essere il mio erede. Italiano ha una filosofia molto vicina alla mia, anche se ovviamente con giocatori diversi“.

Sull’ex viola Montella, ora CT della Turchia: “Montella è un bravo allenatore che conosco e seguo da quando allenava l’Adana Demirspor, ci sentiamo spesso al telefono. Anche lui gioca un calcio molto offensivo e credo che con lui la Turchia possa fare molto bene“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le parole della giornalista di Sky Sport, spesso al seguito della Fiorentina...
I viola sono pronti al riscatto davanti ai propri tifosi ...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...