Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fiorentina-Maccabi Haifa 1-1, le pagelle viola: ci pensa sempre Barák

Le nostre valutazioni sul match di stasera

Antonín Barák, giocatore della Fiorentina

Fiorentina-Maccabi Haifa termina 1-1, con i viola che accedono ai quarti di finale di Conference League! Partita non dai ritmi altissimi, specialmente nel primo tempo, ma la Viola ha sempre avuto il controllo del gioco.La decide ancora una volta Barák, l’uomo delle notti europee della Fiorentina. Solo un’azione pericolosa degli israeliani, purtroppo tramutatasi in gol con la complicità di Terracciano.

Terracciano 5: Spettatore non pagante per 89 minuti, regala il gol del pareggio al Maccabi con un errore a cui non ha abituato i tifosi nel corso della stagione. Piccola macchia in una stagione di alto livello.

Faraoni 6,5: Si rivede in campo dopo tante partite consecutive, situazione che potrebbe creargli dei problemi. Invece, l’ex Verona gioca una buona partita, spingendo quando può e trovando anche l’assist per Barák. (71′ Dodô 6: Entra e prova subito a farsi vedere con qualche sgroppata delle sue. Recupero importantissimo).

Martínez Quarta 6: Rientra in campo dopo quasi un mese di inattività. Gli avversari fanno poco per impensierirlo, ma lui fa buona guardia. Un rientro importante per il resto della stagione.

Ranieri 5,5: Soffre il confronto con il Maccabi Haifa. Fa una partita senza alcun patema, ma nel finale è troppo morbido quando si fa anticipare dall’attaccante avversario, spianando la strada che ha portato al gol del pari.

Biraghi 6: Impreciso sui piazzati, ma fa una buona partita. Buoni segnali di ripresa dopo domenica scorsa. (82′ Parisi 5,5: Leggermente in ritardo nell’occasione del gol avversario, ma è stato l’errore di Ranieri a metterlo in difficoltà).

Bonaventura 6: Si vede poco, ma fa tanto lavoro sporco in mezzo al campo in un ruolo non propriamente suo. (76′ Lopez sv).

Mandragora 6: Partita diligente del centrocampista campano, che rispetto alle ultime uscite arretra il suo raggio d’azione. Sempre prezioso il suo contributo a centrocampo.

González 6: È il giocatore più forte dei 22 in campo, motivo per cui è lecito aspettarsi di più. Prova a costruire qualcosa, ma senza mai convincere a pieno.

Barák 7: Secondo gol europeo consecutivo per il centrocampista ceco, che sfrutta al massimo la sua chance da titolare segnando un bel gol di testa. È l’uomo in più delle notti di Conference della Fiorentina. (82′ Beltrán sv).

Sottil 5,5: Mezzo voto in meno per aver sbagliato il gol che avrebbe potuto chiudere i conti con largo anticipo. Non gioca male, ma non è riuscito a replicare la grande prestazione fatta contro la Roma. Ha dimostrato di poter fare di più. (76′ Ikoné sv)

Belotti 5,5: Lotta tantissimo tra i colossi israeliani in area di rigore, ma da uno come lui, in partite del genere, ci si aspetta un po’ di pericolosità in più. Nel finale spreca due buone occasioni.

Italiano/Niccolini 6,5: Si rendono conto che l’avversario è molto meno agguerrito rispetto alla sfida d’andata e decidono di non forzare troppo il gioco. Vincente la scelta di puntare sul duo Barák-Faraoni.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'incornata dell'ivoriano regala il ritorno ai 3 punti dopo quasi 2 mesi...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie