Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fiorentina, prestazione super

La Fiorentina ha vinto meritatamente lo scontro diretto con la Lazio e ha rilanciato la sua stagione

La Fiorentina può tornare a sorridere. Dopo un avvio di 2024 insufficiente, i viola hanno finalmente ritrovato la vittoria. Ieri sera è arrivata una vittoria ampiamente meritata al cospetto di una Lazio decisamente in balìa dei viola. Oltre al risultato finale, la prestazione della squadra è stata eccezionale. Seconda vittoria stagionale contro una big, dopo quella di inizio anno con l’Atalanta al Franchi.

MATCH – Finalmente! La Fiorentina ritrova il successo e lo fa in modo convincente. La squadra di Italiano domina dall’inizio alla fine la gara, ma passa clamorosamente in svantaggio alla prima occasione della Lazio, abile a sfruttare un contropiede finalizzato da Luis Alberto. Prima di incassare, per lo stupore di tutti i presenti, il gol del momentaneo 0-1, la Fiorentina produce una vasta quantità di occasioni da rete ma, un po’ per imprecisione e un po’ per bravura di Provedel, non riesce a scuotere la rete. Tra le occasioni sprecate un palo di Nico Gonzalez, un salvataggio sulla linea di Casale sul tiro a botta sicura di Bonaventura, altri due legni colti da Belotti di testa e da Biraghi direttamente da corner. Poi, però, il calcio è maledettamente strano, si sa. Come recita la dura legge del calcio “Gol sbagliato, gol subìto”, la Lazio approfitta di una scalatura difensiva sbagliata della Fiorentina – unica sbavatura di una fase difensiva ai limiti della perfezione – e affonda con Luis Alberto, bravo a piazzare all’angolino basso il suggerimento di Guendouzi.

RIPRESA – Come ha affermato Italiano nel post partita, dinanzi all’incredulità collettiva per il punteggio, il tecnico ha chiesto ai ragazzi di continuare a proporre cercando di essere più concreti. Infatti, i viola si ricompattano, digeriscono immediatamente la delusione dello svantaggio e rientrano in campo con la voglia di conquistare la vittoria. Il secondo tempo il copione della partita è pressochè identico ai primi 45′, con la Fiorentina propositiva e determinata a prendere i 3 punti ed una Lazio rintanata nella propria trequarti. Dopo un altro intervento decisivo di Provedel sul colpo di testa di Ranieri, al 60′ ecco il meritato pareggio: Kayode anticipa a centrocampo Zaccagni, scarica su Nico Gonzalez, da quest’ultimo a Belotti, il cross del “Gallo” arriva sul secondo palo dove lo stesso Kayode deposita in rete con un tocco al volo. Primo gol stagionale del gioiellino classe ’04 e grande gioia del pubblico al Franchi. Passano 5′ di lancette e la Fiorentina potrebbe già completare la rimonta, ma Nico Gonzalez fallisce il suo secondo rigore della stagione. Potrebbe sembrare una giornata stregata, in cui il dominio territoriale e le tante occasioni non bastano per vincere, e invece dopo 3′ è Jack Bonaventura a far esplodere il Franchi: il tiro di Beltràn da fuori area è un missile, Provedel respinge corto e Jack è il più lesto di tutti a depositare in rete.

BONAVENTURA – É rinato, ancora una volta, Jack Bonaventura! Dopo un inizio di stagione stratosferico in cui aveva trascinato la Fiorentina alle prime posizioni ed aveva guadagnato la chiamata del ct Spalletti in nazionale, l’infortunio muscolare procurato a dicembre lo ha costretto ai box per molte partite. Quando un giocatore si ristabilisce da un trauma muscolare, non è facile tornare subito ai livelli di prima. Serve del tempo. Oltre all’infortunio, Jack era stato anche al centro di indiscrezioni di mercato e per un paio di settimane circolava la voce di una frattura con la società a causa del mancato rinnovo contrattuale. Questo ha influito sicuramente sulle sue prestazioni – specialmente a Lecce -, ma la Fiorentina aveva bisogno che la sua stella tornasse ai livelli di qualche mese fa. Ieri Jack ha giocato una partita sensazionale al fianco di Arthur ed ha interpretato alla perfezione entrambe le fasi: in fase di non possesso è stato prezioso in copertura, mentre in fase di costruzione si è alzato spesso sulla linea di Beltràn giostrando sul centro sinistra. Il gol – potevano essere due – è stata la diretta conseguenza di una prestazione sontuosa. Con un approccio alla gara come ieri sera e con un Bonaventura così, la Fiorentina può ancora sognare in grande!

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Rolando Mandragora, centrocampista della Fiorentina
Viola poco efficaci, si poteva provare a calciare di più dalla distanza...
Andrea Belotti, attaccante della Fiorentina
La poca concretezza degli attaccanti viola sta portando risultati insoddisfacenti...
Arthur, centrocampista della Fiorentina
Il centrocampista brasiliano pare essere scivolato indietro nelle gerarchie di Italiano...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie