Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Pin: “Una vittoria con la Lazio riporterebbe grande entusiasmo”

L'ex giocatore viola ha espresso il suo pensiero sul momento infelice della Fiorentina

Il commento di Celeste Pin, ex calciatore della Fiorentina e attuale opinionista sportivo, ai microfoni di Radio Sportiva. Pin ha analizzato il momento negativo della Fiorentina, parlando dei possibili fattori che stanno rallentando il percorso della squadra.

MOMENTO – “Nell’ultimo periodo la Fiorentina ha subìto un’involuzione evidente. In un campionato ci possono stare delle pause, ma quella della Fiorentina sta diventando troppo lunga. Contro l’Empoli ho visto una Fiorentina svuotata nei sentimenti, una squadra piuttosto triste nell’approccio. La prestazione è stata in linea con l’atteggiamento, ossia molto negativa. La Fiorentina ha fatto troppo fino a Natale, il 4° posto non è nelle corde, deve puntare al 5° o 6° posto. Anche se arrivasse settima andrebbe bene diciamo, l’importante è che anche l’anno prossimo giochi competizioni europee”.

CALCIOMERCATO – “E’ arrivato il centravanti che mancava: Belotti ha fatto un centinaio di gol in 300 partite in A, una media di uno ogni 3 partite. Quando giocavo io e dovevo marcare un attaccante, per esempio Van Basten, andavo sempre a vedere la casella dei gol segnati. Nico Gonzalez è imprescindibile per la Fiorentina, il suo recupero è stato lungo e ancora non sta bene. A questa squadra, però, manca Bonaventura: la prima parte di stagione è stato eccezionale, mentre ora fa fatica”.

SPOGLIATOIO – “Quando una squadra attraversa un momento negativo, un mio vecchio allenatore diceva che “la colpa è una brutta donna e nessuno la vuole avere” nello spogliatoio. Forse Italiano non lo dice, ma anche in questi momenti serve fare gruppo e rafforzare l’unione. Dopo le parole di Biraghi, post Lecce, qualcosa si è sgretolato sicuramente nello spogliatoio, ma ci vuole poco per ritrovare l’amalgama e ripartire”.

VS LAZIO – “Adesso la Fiorentina ha un’occasione unica per riprendersi: con una Lazio che fa fatica devi trovare la prestazione. Giochi in casa, il pubblico ti trascina, però devi approcciare bene la gara perchè se giochi come a Empoli non ci sono solo fischi ma anche contestazione”.

OBIETTIVI – “Prima di Coppa Italia e Conference, intanto penserei alla Lazio, approfittando del campionato non brillante come lo scorso anno. Se dovesse arrivare una vittoria la Fiorentina ritroverebbe entusiasmo sicuramente”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Club Bruges, prossimi avversari della Fiorentina
Gli avversari della Fiorentina continuano il loro buon momento di forma...
Nicolás Burdisso, direttore sportivo della Fiorentina
Le ultime notizie confermano la separazione dal dirigente argentino...
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina
Le dichiarazioni del tecnico viola al termine della gara...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie