Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serve ritrovare solidità difensiva

Nell'ultimo periodo la fragilità difensiva è stata uno dei fattori del trend negativo

Un dato che riflette il momento negativo della Fiorentina è sicuramente quello legato ai gol subiti. La Fiorentina non registra un clean sheet dalla partita di Coppa Italia contro il Bologna del 9 gennaio – nonostante una grande sofferenza e due legni dei felsinei – mentre in campionato dalla sfida del 29 dicembre contro il Torino. Per poter competere per un posto in Europa, serve innanzitutto ritrovare compattezza difensiva.

Per tornare tra le big della graduatoria, per poter ambire ad un posizionamento utile per la qualificazione in Europa, è fondamentale armonizzare la fase difensiva. Nel nuovo anno solare, a differenza del momento positivo di dicembre in cui i viola avevano collezionato 4 clean sheet in 7 partite ed erano rimasti imbattuti, la Fiorentina ha ottenuto un solo successo, lo scorso weekend al Franchi contro il meno blasonato Frosinone, per il resto sono arrivati 5 sconfitte e 2 pareggi – uno in Coppa Italia – in 7 gare. Il trend è assolutamente inaccettabile per una squadra che ha ambizioni e vuole raggiungere traguardi importanti. Il dato che comincia a preoccupare, e non poco, tecnico e tifosi è la statistica dei gol subiti: in tutte le partite del 2024 – eccetto quella di Coppa Italia – Terracciano ha incassato almeno un gol in ogni partita. Quando è che – seppur fortunatamente – la Fiorentina è riuscita a mantenere inviolata la porta? Quando Italiano captò le difficoltà emerse contro il Sassuolo il 6 gennaio e modificò l’assetto tattico per affrontare un temibile Bologna. E’ vero, al Mapei la Fiorentina fallì un calcio di rigore che avrebbe, probabilmente, cambiato l’inerzia del match, ma, nonostante il punteggio finale sul tabellone indicasse 1-0, il Sassuolo aveva bucato 3 volte Terracciano se non fosse stato per il Var. Contro il Bologna, ecco Italiano schierare l’inedita difesa a 3 composta da Quarta-Milenkovic-Ranieri per contrastare il pacchetto offensivo di Thiago Motta. Risultato? Un po’ di sofferenza e legittima fortuna, ma la Fiorentina fermò con successo Zirkzee e Orsolini. Nonostante il passaggio del turno in semifinale, Italiano non ha più riproposto la linea difensiva a tre uomini per paura di snaturare il suo sistema di gioco classico.

VS EMPOLI – Contrariamente alle apparenze, l’Empoli è una squadra che sa soffrire e che sa sfruttare gli spazi in ripartenza. Ecco perchè la Fiorentina potrebbe essere la preda perfetta per i cugini azzurri. Se nel primo mese e mezzo del 2024 è stato lampante il fatto che la fase difensiva abbia evidenti lacune – anche nella roboante vittoria contro il Frosinone la Fiorentina ha subìto un gol ed ha rischiato di subirne almeno un altro – perchè Italiano non prova a cambiare assetto ed a schierare una difesa a 3 per garantire maggiore compattezza in fase di non possesso? I tre, stavolta tutti a disposizione, sarebbero Quarta-Milenkovic-Ranieri, che si giocherebbero l’1 vs 1 con gli avanti dell’Empoli con l’ausilio degli esterni di centrocampo Faraoni e Biraghi (o Kayode e Parisi). A centrocampo potrebbe riformarsi il duo titolare Arthur-Duncan, che si completa per caratteristiche tecniche e fisiche, pronto ad innescare tra le linee i due trequartisti argentini Beltràn e Nico Gonzalez, a supporto del “Gallo” Belotti. Ovviamente, condizione fisica e mentale permettendo, Jack Bonaventura potrebbe essere l’asso nella manica di Italiano da inserire nel secondo tempo per portare nuove energie ed idee alla squadra.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

FIORENTINA
Le possibili soluzioni tattiche dei due mister e dove vedere il match giovedì sera...
Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta
Il giornalista che segue da vicino le vicende dell'Atalanta ci aiuta a capire il clima...
FIORENTINA
I viola sono riusciti a trionfare nonostante le assenze e la stanchezza degli impegni...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie