Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le situazioni di Dodo, Kouamè e Castrovilli

Fiorentina tra infortuni, indisponibilità ed imminenti rientri

Christian Kouamé, attaccante della Fiorentina

Finora la stagione della Fiorentina è stata costellata da numerose indisponibilità che hanno complicato il percorso. Il primo episodio dell’annata, un fulmine a ciel sereno, è stato il grave infortunio di Dodo ad Udine a settembre, ma prima c’erà già stato l’infortunio di Castrovilli – addirittura dalla primavera del 2022 -. A seguire Nico Gonzalez e Sottil, entrambi ai box per un paio di mesi, ed a gennaio si è registrata l’assenza anche di Kouamè per la Coppa d’Africa.

DODO – Il brasiliano è stato uno dei protagonisti della cavalcata della scorsa stagione, culminata col raggiungimento di due finali in altrettante competizioni extra campionato. Dodo si era conquistato la fiducia di Italiano a suon di prestazioni e per l’ottima interpretazione del ruolo di terzino moderno, con compiti di impostazione ed offensivi. Sfortunatamente, lo scorso 24 settembre, Dodo ha rimediato un infortunio molto grave ai legamenti del ginocchio nella sfida contro l’Udinese. Kayode, il giovane proveniente dalla cantera viola, ha sostituito diligentemente il brasiliano finora – con l’ausilio di Faraoni nelle ultime settimane – ma adesso i tifosi fremono all’idea di poter rivedere le scorribande di Dodo sulla corsia destra. Da un mese ormai, Dodo è rientrato in gruppo, abbreviando i tempi che teoricamente ci vorrebbero per ristabilirsi dal suo infortunio. Già contro il Bologna sarebbe stato convocabile da Italiano, ma il tecnico ha preferito preservarlo per i prossimi impegni. Con ogni probabilità, domenica al Castellani di Empoli rivedremo il brasiliano quantomeno in panchina. Starà ad Italiano decidere se rischiarlo o meno.

KOUAME – Contro ogni pronostico, l’assenza di Kouamè è stata davvero difficile da digerire. Il mese di dicembre, soprattutto, l’ivoriano aveva sostituito egregiamente Nico Gonzalez, ai box per un infortunio muscolare, rientrando sempre tra i migliori in campo nel trittico di vittorie per 1-0 tutte targate Beltràn. A gennaio, la dirigenza sapeva che Kouamè avrebbe partecipato alla 34esima edizione della Coppa d’Africa, peraltro con la sua Costa d’Avorio nazione ospitante, e che quindi sarebbe stato indisponibile almeno per un mese. Italiano aveva richiesto a gran voce un nuovo esterno, ma la società ha procrastinato e alla fine non ha preso alcun giocatore in quel ruolo. Kouamè, dopo aver vinto la competizione africana in finale contro la Nigeria di Osimhen e Lookman, adesso è pronto a tornare a Firenze per dare una mano alla sua squadra. Nella giornata di domani dovrebbe atterrare all’aeroporto di Firenze. Chissà che Italiano possa schierarlo dal 1′ già contro l’Empoli domenica.

CASTROVILLI – Dopo un’Odissea segnata da un incubo più che da un infortunio, l’ex numero 10 viola è tornato ad allenarsi col gruppo squadra. Nella primavera del 2022, Gaetano Castrovilli aveva rimediato un infortunio di grave entità al ginocchio sinistro – lesione del legamento crociato anteriore, del legamento collaterale mediale e del menisco esterno – che lo avrebbe costretto a stare lontano dai campi di gioco per un periodo molto lungo. Quando subisci un infortunio del genere, il periodo di riabilitazione può riscontrare delle complicazioni: ci possono essere delle ricadute o recidive. Castrovilli ha convissuto con i postumi dell’infortunio per più di un anno, motivo per cui è saltato anche il suo trasferimento in Inghilterra – al Bournemouth – l’estate scorsa. Adesso “Castro” ha ripreso ad allenarsi in gruppo al Viola Park, ma per tornare in condizione serve, verosimilmente, del tempo. Forse potrebbe aiutarlo giocare il weekend con la Primavera, per riprendere gamba e ritmo partita. Dopodichè, forse, Italiano potrebbe farci un pensierino per il finale di stagione.

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

FIORENTINA
I viola partono da una situazione di vantaggio e devono essere bravi a non dilapidarla ...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie