Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

E se Jack cambiasse di nuovo ruolo?

Le ultime prestazioni del classe '89 non sono state all'altezza delle aspettative

Quello del nuovo anno solare non è il Bonaventura leader a cui la Fiorentina era stata abituata nella prima parte di stagione. Questioni extra campo sarebbero la fonte dell’involuzione di Jack, ma la squadra ha bisogno della miglior versione di Bonaventura per tornare tra le big del campionato e sognare in grande.

MANCATO RINNOVO – Il mancato rinnovo di Bonaventura è stato il tema all’ordine del giorno per le testate fiorentine e non. Jack ha un contratto in scadenza che si rinnoverebbe automaticamente in caso di raggiungimento di un numero fissato di presenze, ma il tira e molla tra l’entourage del giocatore e la Fiorentina ha innervosito – e non poco – il giocatore stesso. Nelle ultime apparizioni è stato evidente il nervosismo – comprensibile – del numero 5 viola, ma un giocatore d’esperienza come lui dovrebbe accantonare momentaneamente la questione contrattuale e pensare prima al bene della squadra. Senza il suo apporto, determinante nella prima fase di stagione, la Fiorentina ha subìto un calo vertiginoso nelle prestazioni e nei risultati. Senza Nico per infortunio e Arthur per problemi muscolari, congiuntamente ad un Milenkovic in una fase di evidente difficoltà, Bonaventura avrebbe dovuto essere il leader tecnico e mentale della squadra, ma l’incrinamento dei rapporti con la dirigenza ha compromesso questa soluzione.

CAMBIO RUOLO – Jack sta avendo un rendimento deludente solo per nervosismo o anche per motivi tecnico-tattici? Entrambi. La prima opzione è lampante, in quanto l’aspetto mentale è una delle priorità per un calciatore per esprimersi al massimo, ma anche la seconda può essere giudicata vera. Bonaventura è rinato nel ruolo di trequartista ed ha trascinato la squadra con le sue prestazioni brillanti – meritando anche la chiamata in nazionale -, ma le squadre studiano i movimenti dei giocatori che affrontano. Probabilmente, adesso, gli avversari conoscono le movenze di Jack e sanno come inibirlo. A questo punto, considerando il probabile addio di Arthur a fine stagione, perchè non provare Bonaventura nel ruolo di play? Ha qualità di palleggio eccezionali, nonostante l’età ha un’invidiabile resistenza ed è aggressivo in fase di interdizione. E’ solo un’idea, ma chissà che potrebbe essere la chiave per dare nuova linfa al fuoriclasse classe ’89.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Rolando Mandragora, centrocampista della Fiorentina
Viola poco efficaci, si poteva provare a calciare di più dalla distanza...
Andrea Belotti, attaccante della Fiorentina
La poca concretezza degli attaccanti viola sta portando risultati insoddisfacenti...
Antonín Barák, giocatore della Fiorentina
I giocatori cechi ad aver vestito la maglia viola nella storia del club...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie