Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Prandelli: “La Fiorentina non è in crisi!”

Le parole dell'ex tecnico della Fiorentina

L’ex CT della Nazionale ed ex tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli è intervenuto a Scandicci (Firenze) per la Partita del Cuore, che celebra i quattro anni della Academy che porta il nome di Alberto Di Chiara. Per l’occasione è stato intervistato, dando un suo parere sul momento attuale della squadra di mister Italiano.

Le parole di Prandelli: “La Fiorentina è forte, non è in crisi. Possono capitare i momenti no. Deve solo avere la mentalità di lottare per i propri obiettivi fino alla fine della stagione. Fino a due settimane fa eravamo quarti in classifica, non è che siamo retrocessi. Bisogna pensare sempre al meglio che si può fare, agli obiettivi massimi, poi vedremo cosa dirà la classifica alla fine della stagione“.

Il commento su Belotti: “Belotti è un giocatore di esperienza, che ha ancora molte motivazioni. Penso che possa essere utile alla squadra“.

Cosa manca al mister per fare il salto di qualità: “Il terzo anno è quello in cui si cerca di raccogliere i frutti. Penso che a parte questo periodo di difficoltà, di risultati ma non dal punto di vista del gioco, sia maturato molto anche dal punto di vista gestionale – Italiano, n.d.r. Per trovare un’alchimia perfetta ha bisogno di un attaccante che segni“.

Ritrovare la condizione: “Con tante partite è normale che ci siano delle flessioni. Jack dice di star bene anche quando non è così, e magari avrebbe bisogno di riposare un po’ di più. La Fiorentina ha giocatori di grande personalità, che non hanno problemi sui vari campi d’Italia“.

Il rapporto con il calcio: “Non mi manca, non ho nostalgia. Sto molto bene ora, guardo il calcio da esterno“.

Le similitudini tra Fiorentina e Parma: “Sono due città in cui bisogna offrire un calcio che coinvolga, che appassioni la gente. Per il blasone delle due squadre è giusto così

Le due punte e il contratto di Bonaventura: “A me piace che ogni tanto si cerchi una squadra diversa per non dare punti di riferimento agli avversari ogni settimana. Quindi, se Italiano sta facendo questo esperimento con le due punte fa bene. Per quanto riguarda Bonaventura è un giocatore con tanta esperienza, penso dunque che non ci siano grandi problemi per il resto della stagione“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lo stilista era un grande tifoso della Fiorentina...
Cristiano Biraghi, capitano della Fiorentina
Le parole del giornalista sportivo, grande tifoso della Viola...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie