Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bruno: “Io e Baggio ci odiavamo”

L'intervista all'ex difensore della Fiorentina

Pasquale Bruno è stato uno dei difensori più iconici degli anni ’80 e ’90 del calcio italiano, noto per la sua tempra e per il suo agonismo. Oggi è stato intervistato da Alessandro Alciato per conto di Radio Serie A, e ha parlato anche della sua ex squadra: la Fiorentina.

L’odio sportivo con Baggio: “Con Baggio c’è stato un odio reciproco. Lui era forte, per me è stato il miglior calciatore italiano di sempre, almeno da quando ho visto il calcio. Poi l’odio è sparito col tempo. Non ci sopportavamo, ci hanno espulsi insieme al Comunale in occasione di Juventus-Fiorentina: lui è un buono ma io lo avevo provocato, venne addirittura nello spogliatoio della Juve. Mi piaceva marcare i giocatori con quella corporatura“.

Il passaggio alla Fiorentina e la squalifica per doping: “Andammo a giocare a Cosenza –  Bruno giocò alla Fiorentina nell’anno della Serie B – e poi avevano l’aereo alle 19. Io non riuscivo ad urinare e per non partire il giorno dopo da solo ho allungato la provetta con l’acqua. 2 giornate di squalifica, non ero dopato“.

Il pugno a Lerda: “Fu una partita molto dura quella contro il Brescia, vincemmo 2-1. Pensa che Serie B a quei tempi: Batistuta da una parte, Hagi dall’altra. Lerda mi aveva sputato e poi mi ha offeso per essere meridionale – censuriamo i termini, n.d.r –, allora nel sottopassaggio gli tiro la maglia e poi lo colpisco con due cazzotti. Anche Batistuta gliene diede uno, solo che lui venne visto al posto mio. Lucescu andò in conferenza stampa con la maglia di Lerda sporca di sangue e noi venimmo squalificati. Al ritorno i vari Batistuta, Iachini, Orlando mi provocarono, mi dissero che non avevo il coraggio di presentarmi a Brescia. Due agenti della Digos mi accompagnarono fino in campo“.

L’addio a Firenze: “Avevo litigato con Ranieri, ma mi sentivo arrivato, non avevo più stimoli. Decisi di andare in Scozia e mi sono trovato benissimo, è stata un’esperienza clamorosamente bella”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Andrea Belotti, attaccante della Fiorentina
Le scelte di Vincenzo Italiano per affrontare i nerazzurri...
thomas manfredini
Uno dei tanti doppi ex della sfida analizza il momento di entrambe le squadre...
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina
Italiano ne chiama 26 per la sfida contro i bergamaschi...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Altre notizie