Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Napoli-Fiorentina 3-0, le pagelle viola: è finita la pazienza per Ikoné

Le nostre valutazioni al termine della sfida di Supercoppa

Napoli-Fiorentina va in archivio con un secco 3-0 che estromette i viola dalla competizione. A Riad è il primo tempo a fare da spartiacque: sull’1-0 per i campani, al 45esimo, Ikoné si presenta dal dischetto e calcia alto. Da quel momento la Fiorentina non è più solida in campo, e la sconfitta è purtroppo una naturale conseguenza di una squadra che ha giocato a ritmi troppo bassi.

Terracciano, 6: Non viene chiamato in causa con frequenza, da segnalare c’è solo un bell’intervento su un tiro di Politano. Incolpevole sui gol subiti.

Kayode, 6: Intraprendente nel primo tempo, cala nella ripresa. Non fa mai mancare corsa e impegno dal suo lato.

Quarta5,5: Recupera tanti palloni, ma è un Quarta impreciso che ha anche delle responsabilità sui gol subiti, specialmente il primo. (88′ Baráksv).

Milenković, 6: Partita senza infamia e senza lode del difensore serbo, fa quel che può per arginare gli avversari.

Biraghi, 5,5: Non una partita brillantissima del capitano viola, che soffre tanto Politano dal suo lato. Forse poteva fare qualcosa in più sull’occasione del gol. (68′ Parisi, 5,5: Si nota davvero poco dal suo ingresso in campo, ma la partita non era semplice).

Arthur, 7: Il migliore in campo della Fiorentina, per distacco. Passaggi veloci e precisi, ma anche tanti cambi di passo in mezzo al campo. Dargli palla è come depositare soldi nella più sicure delle banche.

Duncan, 5: Sarebbe stata una partita sufficiente, ma nell’occasione del 3-0, quando la Fiorentina dovrebbe dare il tutto per tutto, perde il pallone che spiana la strada per la seconda rete di Zerbin.

Ikoné, 4: A dire il vero non ha fatto un brutto primo tempo, anzi, per certi versi è stato il più attivo dei suoi. Tuttavia, decide di calciare il rigore che si era in precedenza guadagnato pur non essendo uno specialista dagli undici metri, e il risultato è telefonato. Palla alle stelle. La pazienza si è esaurita. (55′ Nzola6: Entra con tanta voglia di fare, e almeno all’inizio i suoi movimenti riescono a mettere in difficoltà la difesa avversaria).

Bonaventura, 5,5: È un Jack scarico quello degli ultimi tempi, come se non riuscisse a riprendersi dall’errore dal dischetto contro il Sassuolo. Da lui è lecito aspettarsi di più. (88′ Faraonisv).

Brekalo, 4,5: Evanescente, come sempre. Tocca pochissimi palloni, e non bene. È un giocatore ormai fuori dal progetto tecnico viola. (55′ Sottil6: Ci prova, ma la partita sembrava ormai compromessa).

Beltrán, 5,5: Nel primo tempo fa una partita di raccordo e gioco sporco, ma nella ripresa si vede sempre meno

Italiano, 5,5: Il mister ha una grande responsabilità: doveva dire a Beltrán di incaricarsi del rigore in quanto specialista della squadra. I cambi sono giusti, ma la squadra oggi era scarica.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le nostre valutazioni ai giocatori viola dopo la straordinaria vittoria nello scontro diretto...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...