Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bertoni: “Fiorentina-Napoli sarà Beltràn vs Simeone”

Le parole dell'ex centrocampista argentino in vista di Fiorentina-Napoli

L’ex giocatore di Fiorentina e Napoli, Daniel Bertoni, si è espresso in vista della semifinale di Supercoppa di stasera. Nonostante viva in Sudamerica, nella sua patria Argentina, non ha mai smesso di seguire il calcio italiano, specialmente Fiorentina e Napoli che sono state le squadre italiane in cui ha giocato, oltre ad un anno nell’Udinese.

SULLA COMPETIZIONE – “Spero che Fiorentina e Napoli riescano a finire la partita entro i tempi regolamentari, così danno tutto subito senza risparmiarsi per i rigori. La favorita per me è l’Inter, ma nel calcio esistono le sorprese quindi le altre squadre non devono partire battute.”

TATTICA – “Entrambi sono in una fase di calo. Il Napoli non ha più Spalletti e non ha più quel gioco spettacolare dell’anno scorso, mentre la Fiorentina ha perso un poì di brio nel gioco. Le due squadre si equivalgono sul piano tattico.”

ITALIANO – “Italiano è fautore di un gioco offensivo e secondo me, se vuole puntare a traguardi importanti, non deve abbandonarlo e snaturarsi. Come dico io “in Brasile samba e in Argentina tango”, cioè ad ognuno il proprio stile. In questo momento pesa tanto l’assenza per infortunio di Nico Gonzalez.”

BELTRAN VS SIMEONE – “Beltràn è cresciuto tanto, ma deve ancora migliorare. Il suo obiettivo deve essere Lautaro Martinez, deve arrivare al suo livello. Anche Lautaro all’inizio ebbe problemi in Italia, adesso è un pilastro dell’Inter. Sponda Napoli, invece, senza Osimhen, penso sia Simeone il giocatore giusto per trainare l’attacco. L’anno scorso quando è entrato ha sempre fatto bene, deve dimostrare anche quest’anno che è un giocatore importante.”

QUARTA – “Quarta è fortissimo, ho sempre avuto fiducia nei suoi mezzi. E’ un giocatore che ha bisogno di continuità, Italiano non deve toglierlo mai.”

BARAK – “Lo darei subito al Napoli. In viola non ha fatto bene, magari cambiando aria torna ad essere il giocatore che realmente è.”

SFIDA DEL CUORE – “Sono stati anni bellissimi e molto “argentini” sia a Firenze che Napoli. C’erano Sivori, Montuori, Batistuta, Maradona, Passarella ed io. E’ una sfida del cuore per me.”

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il patron viola ha scritto una lettera indirizzata a tutta la tifoseria viola in cui...
L'ex tecnico della Viola e dei biancocelesti ha dato le sue impressioni in vista del...
L'intervista al difensore viola pubblicata sui canali ufficiali della società...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...