Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Eriksson: “Ho il cancro. Mi resta poco da vivere”

La triste confessione dell'ex allenatore svedese

L’ex allenatore di Roma, Lazio e Fiorentina, Sven-Goran Eriksson, ha comunicato la triste notizia ai microfoni della radio svedese Sveriges Radio/P1. Il 75enne ha sconvolto il mondo del calcio parlando della sua malattia e del poco tempo che gli rimane da vivere.

Le parole di Eriksson: “Ho scoperto di non stare bene mentre facevo una corsetta: sono collassato a terra. Dopo un consulto medico, ho scoperto di avere avuto un ictus e che già avevo un tumore diffuso nel mio corpo. Dovrei avere un anno di vita al massimo, nella peggiore delle ipotesi anche meno. Non credo ci sia una data esatta, i medici non possono mica saperlo. Anzichè rimanere a casa e crogiolarmi nel dolore, preferisco non pensarci . Cerco di vedere i lati positivi delle cose, voglio combattere fino all’ultimo.”

CARRIERA – Sven-Goran Eriksson è stato un allenatore di alto livello. In Italia è ricordato in particolare per la parentesi alla guida della Lazio negli anni ’90. Con lui in panchina, i biancocelesti hanno conquistato il secondo scudetto della loro storia. Lo svedese è stato allenatore anche della Fiorentina tra l”87 e l”89: con lui è esploso definitivamente Gabriel Omar Batistuta, bandiera viola. Eriksson ha alzato altri due trofei, oltre a quello con la Lazio: col Goteborg ha vinto il campionato svedese, mentre col Benfica ha vinto la Coppa Uefa. Ad impreziosire la sua carriera è stata l’esperienza sulla panchina della nazionale inglese tra il 2001 e il 2006.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le possibili scelte tattiche dei due mister per la sfida di sabato sera...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...