Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La Penna in Trasferta – Pastorella (TifoGranata.it): “L’Europa è un obiettivo, ma c’è tanta concorrenza”

Il giornalista che segue da vicino le vicende del Torino ci aiuta a capire il clima nell'ambiente granata in vista della partita di domani contro la Fiorentina

Domani pomeriggio allo stadio Artemio Franchi andrà in scena Fiorentina-Torino, anticipo della 18a giornata di Serie A. I viola vogliono stare sulla scia del Bologna per la zona Champions League, mentre il Torino vuole dare seguito ad un ottimo periodo di forma. Per capire meglio quali sono le sensazioni attuali nel mondo granata, e per saperne di più su alcuni protagonisti della gara, abbiamo intervistato Emanuele Pastorella di TifoGranata.it

Dopo una prima parte di stagione difficile sono arrivati 7 risultati utili nelle ultime 8: Jurić ha trovato la quadra?: “È un Torino che sicuramente ha trovato nuovi equilibri e motivazioni, è una squadra che crede in quello che fa, come del resto dice anche lo stesso Jurić in conferenza quando esalta il modo di allenarsi dei suoi ragazzi. D’altra parte bisogna dire che in questa impennata di risultati c’è da sottolineare un calendario che, dopo un avvio complicato con tante big affrontate dalla 2a alla 9a giornata, poi il Torino ha avuto la possibilità di affrontare squadre decisamente più alla portata o della parte bassa della classifica, e anche questa è una chiave per leggere il miglioramento dei risultati. Certo, queste ultime due partite del girone d’andata tra Fiorentina e Napoli faranno vedere se il Torino è riuscito a migliorare sotto certi punti di vista“.

Pensi che il Torino, nel breve termine, possa avere ambizioni europee?: “Quello è l’obiettivo ormai da anni, è da diverse stagioni che il Torino cerca quel salto di qualità. In qualche modo una dimensione più o meno europea era riuscita a quasi a raggiungerla tra Ventura e Mazzarri con due partecipazioni all’Europa League, nonostante queste non fossero avvenute sul campo ma nei tribunali per via dei problemi prima del Parma e poi del Milan. Poi ci sono state due stagioni molto complicate tra Giampaolo, Nicola e Longo in cui la squadra riuscì a salvarsi proprio all’ultimo. Adesso con Jurić c’è di nuovo uno slancio in avanti anche se di fatto è sempre mancato il passo decisivo. Vedremo quest’anno se il Torino riuscirà a farlo. C’è da dire che la concorrenza è molto agguerrita. Non è solo il Toro che deve andare oltre i suoi limiti, ma anche tante squadre dovrebbero fare una stagione al di sotto delle loro qualità“.

Tra i giocatori più in forma attualmente c’è anche un ex obiettivo della viola: Zapata. Quanto sposta gli equilibri avere uno come lui in forma?: “Sicuramente Zapata è un valore aggiunto per questa squadra, e lo si sta vedendo. Pur non avendo ancora impattato con prepotenza sui numeri di gol e assist, al momento è ancora sotto media rispetto ai suoi standard, è comunque un giocatore che ti porta via due difensori, crea spazi, difende palla, fa salire la squadra. È sicuramente un calciatore su cui il Torino può costruire il proprio futuro, pur considerando che non è più giovanissimo, ma comunque ha tutte le carte in regola per poter fare ancora almeno 2/3 anni ad alti livelli“.

Venerdì pomeriggio si gioca Fiorentina-Torino, cosa aspettarsi da questa partita?: “La partita sarà molto interessante. Da ambo le parti c’è la voglia e l’obiettivo di fare un salto di qualità in classifica e nelle ambizioni, quindi è una partita che può dire molto sul campionato delle due squadre. Ovviamente la Fiorentina potrà contare sul fattore campo, il Torino magari sarà più guardingo anche perché un punto in trasferta con i viola sarebbe un ottimo risultato. Tuttavia, credo che sia molto interessante da capire come la partita possa indirizzare la stagione delle due squadre“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Qualche dato per approfondire il match di stasera...
Qualche dato per approfondire il match di domani pomeriggio...
Il giornalista che segue da vicino le vicende dell'Empoli ci aiuta a capire il clima...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...