Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Italiano: “Davanti devono dare un segnale”

Le parole del tecnico viola al termine della vittoriosa gara odierna

È un Vincenzo Italiano soddisfatto del risultato e della prestazione dei suoi quello che ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Fiorentina-Verona 1-0. Il tecnico viola ha commentato la partita e dato spunti su tattiche e mercato.

Le parole di Italiano: “Abbiamo fatto fatica nel primo tempo, quando il nostro portiere ha fatto il bello e il cattivo tempo tra il rigore procurato, poi parato e i vari interventi decisivi. Nel secondo tempo abbiamo preso le misure e abbiamo fatto meglio, anche se diversamente dal solito. Solitamente meritiamo di più e raccogliamo di meno di quanto facciamo, oggi è successo il contrario e va bene così. I ragazzi hanno palesato un po’ di stanchezza, ma bene aver vinto, bene fare gol, bene la rete inviolata

Le difficoltà date dal Verona: “Il Verona è una squadra temibile. Hanno attaccanti pericolosi come Đurić che non ti permette di giocare pulito, ti devi adattare al loro modo di interpretare le partite. Nella ripresa abbiamo subito di meno rispetto al primo tempo e dobbiamo fare tesoro di tutto questo. Perdere oggi sarebbe stato un problema. La classifica è spettacolare, e siamo felici dei tre punti“.

Obiettivi stagionale: “È quello di migliorare la classifica dei due anni precedenti, e faremo di tutto per stazionare nelle zone alte della classifica. Ogni partita ha le sue insidie ma noi vogliamo migliorare e alimentare i nostri risultati. Il cammino che stiamo facendo è influenzato anche dal calendario e dagli infortuni: abbiamo perso Nico e Bonaventura, Arthur e Kouamé stanno al 50%. Vincere oggi è un grande merito“.

La coppia Nzola-Beltran: “Sapevo che potevamo lasciare qualcosa all’avversario mettendoli insieme dal primo minuto. Abbiamo utilizzato questo sistema per la prima volta quindi potevamo lascare palleggio ed essere meno belli come è stato, ma è una soluzione che può essere riproposta in futuro. Non è una bocciatura, ne per Nzola ne per Maxime Lopez che sono usciti all’intervallo, l’ho detto personalmente anche a loro, ma dovevamo ribaltare l’inerzia della partita e ci siamo riusciti“.

Il mercato di gennaio: “Da qui all’apertura del mercato bisogna che davanti diano tutti un segnale. Sottil sta segnando ultimamente anche se oggi è uscito per problemi fisici, ma bisogna segnare di più perché a parte oggi creiamo tanto ma dobbiamo incidere di più. Mi auguro un segnale da parte di tutti“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'attaccante senegalese è il leader della formazione Primavera...
Il centrocampista della prima squadra torna ad assaggiare il campo...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...