Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Italiano: “Bene i record, ma ora serve costanza”

Le parole del tecnico alla vigilia del delicato match di Coppa Italia contro il Parma

Si è da poco conclusa la conferenza stampa pre Fiorentina-Parma di Vincenzo Italiano, che ha parlato ai canali ufficiali del club. Il tecnico ha affrontato tanti problemi, dal momento dei suoi a quello dei crociati passando per un piacevole record appena ottenuto.

Le parole di Italiano: “Questo risultato mi dà tanta soddisfazione perché sapevamo di potercela fare sotto questo punto di vista. Non siamo riusciti a blindare altri record, e quindi ci tenevamo a fare questo – la Fiorentina ha messo a segno 102 gol nell’anno solare 2023 in tutte le competizioni, record assoluto nella storia del club. Ci eravamo inceppati in alcune partite e avevamo voglia di iniziare  fare gol in primis per vincere le partite, ma anche perché ci tenevamo. Ci siamo riusciti e siamo felici di questo. Abbiamo ancora tante partite per aggiungere gol a questo anno solare. Il primo pensiero è vincere le partite, poi se riusciamo anche a mettere dell’altro ben venga“.

Se si aspettava una stagione così: “Sono contento, ho fato anche i complimenti ai ragazzi per la reazione che abbiamo avuto dopo il periodo negativo, soprattutto per quanto riguarda i risultati. L’ho sempre detto che abbiamo questa qualità, questa forza di riuscire a reagire nei momenti di difficoltà e lo abbiamo fatto anche in questo periodo. Adesso bisogna continuare, riuscire ad avere quella continuità e quell’equilibrio che deve avere una squadra che cerca di ottenere sempre il massimo. Siamo contenti di quello che abbiamo ottenuto in questo momento, di quello che abbiamo fatto, ma c’è ancora tanta strada da percorre e dobbiamo sempre affrontare tutto ciò che ci riguarda col massimo impegno. Così abbiamo dimostrato di essere una squadra che dà fastidio a tutti“.

Sulla partita di domani: “Intanto la Coppa Italia è una competizione ufficiale, è una partita importante e ci teniamo a superare il turno, ma penso anche il nostro avversario perché queste partite vanno onorate e giocate con grande spirito. Siamo reduci da quella finale che abbiamo perso e che ci ha lasciato grande amaro in bocca, però è bello continuare e andare avanti, è bello sognare. Intanto è una partita dove dobbiamo cercare di avere continuità soprattutto di risultati. Ci teniamo a passare questo turno, faremo tutto il possibile. Mi aspetto una partita che se non si approccia e prepara bene sotto l’aspetto mentale può dare grosse difficoltà, quindi da quel punto di vista, come abbiamo detto con i ragazzi, va preparata molto bene. Le insidie sono dietro l’angolo. In più sono un squadra che sta facendo bene in Serie B, che ha entusiasmo e giocatori di grande livello anche di categoria superiore. Squadre con questo tipo di atteggiamento ed entusiasmo sono sempre temibili, quindi dobbiamo prepararla davvero bene”.

Sul possibile turnover: “Noi abbiamo giocato giovedì in coppa e domenica alle 3 eravamo in campo. Ora giochiamo di mercoledì e i giorni per prepararla non sono tantissimi soprattutto per il recupero delle energie fisiche e mentali, forse l’unico problema che si può avere con queste partite ravvicinate. Però ci siamo abituati e abbiamo capito come recuperare le energie, vediamo domani di mettere in difficoltà questo Parma. Tanto, come dico sempre, i primi 11 devono pensare a dare il massimo, e poi abbiamo gente che piò subentrare e incidere come stiamo facendo ultimamente”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'attaccante senegalese è il leader della formazione Primavera...
Il centrocampista della prima squadra torna ad assaggiare il campo...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...