Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Babacar: “Beltrán e Nzola? Firenze è come un genitore”

L'ex centravanti viola ha fiducia nei suoi successori

Khouma El Babacar torna a parlare della “sua” Fiorentina. L’ex attaccante viola, attualmente in forza al Copenaghen, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport in cui si è soffermato sulla Fiorentina, tra vecchi ricordi e speranze per il futuro. In particolare, Babacar ha parlato anche degli attaccanti attualmente in rosa.

Le parole di Babacar: “Mi sento in forma. In questo momento non sto giocando tantissimo ma sono pronto ad aiutare il Copenaghen in qualunque momento. L’Italia mi manca, ho tanta nostalgia. Guardo spesso le partite del campionato e mi ricordo dei tempi in cui ci giocavo io, vorrei tornare indietro ma purtroppo non dipende solo da me”.

Il ricordo più bello in viola: “Senza dubbio il gol che ho segnato contro l’Inter nel campionato 2014/15, davanti alla Fiesole. Poco dopo il fischio di inizio ho calciato a giro da fuori area e sono riuscito a segnare contro un portiere del calibro di Samir Handanovič. Aggiungerei anche il gol di tacco segnato contro l’Udinese un paio di anni più tardi“.

Su Nzola e Beltrán: “Seguo sempre la Fiorentina, che secondo me ha il vantaggio di avere un grandissimo allenatore in grado di sfruttare il talento a disposizione. Vale lo stesse per le punte, mi piacciono molto nonostante il momento complicato. Nzola è in difficoltà ma non bisogna certo dimenticare quel che ha fatto con lo Spezia, squadra che ha salvato e promosso più volte quasi da solo. Si riprenderà. Anche Beltrán mi piace molto, soprattutto tecnicamente, e credo che i due possano giocare assieme. Il consiglio che mi sento di dar loro è di stare tranquilli, di credere nelle loro capacità. Firenze è un po’ come un genitore che vuole bene al figlio: se sbagli ti critica, ma se fai bene ti mette su un piedistallo“.

Il sogno nel cassetto: “Tornare a giocare per la Fiorentina, che non avrei mai lasciato fosse stato per me“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...