Calcio Fiorentina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Due serbi nel radar della Fiorentina

La Fiorentina sta già maturando alcune idee per l'imminente mercato invernale

La Fiorentina si sta già attivando in vista del mercato invernale. In caso di partenza di Milenkovic, improbabile ma non impossibile, la dirigenza piomberebbe su due profili connazionali.

Manca poco più di un mese all’apertura del mercato invernale, ma la Fiorentina sta già valutando alcuni profili per un ipotetico post Milenkovic. Il centrale serbo, infatti, è finito nel mirino di alcune big come la Roma, in cerca del nuovo Smalling. Se la Fiorentina dovesse accettare di privarsi del suo difensore, ecco che tenterebbe l’assalto a due giocatori serbi: uno giovanissimo e uno che può garantire esperienza.

Il nome più appetibile pare essere quello del classe 2005 Petar Petrovic, gioiellino del Partizan u19 e della Serbia giovanile. Alto 191 cm e col vizio del gol, è considerato un predestinato dagli addetti ai lavori: in patria lo hanno già individuato come nuovo Milenkovic. Petrovic ha attirato l’attenzione di club italiani come Udinese e Atalanta, ma la Fiorentina potrebbe far leva sul fatto che tanti giocatori serbi sono passati da Firenze.

L’altro elemento che i viola stanno prendendo in considerazione corrisponde a Milan Gajic del CSKA Mosca, laterale destro classe ’95 che potrebbe sostituire Dodo, in attesa del suo recupero, e dare la possibilità a Kayode di crescere con calma.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I bianconeri sono interessati al difensore argentino...
La Fiorentina sta valutando un altro profilo che gioca in Italia...
L'ex Roma potrebbe essere la soluzione giusta per la Fiorentina?...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...